Rondeau De Fauvel

electronic / medieval show

Alla band vicentina, il cui nome richiama il mito di Fauvel, una creatura leggendaria con le sembianze di asino, narrato in un poema satirico del 1316, ma anche una parola magica, acrostico dei peggiori vizi allignanti nelle corti medievali, spetta il compito di animare le atmosfere del Mortimer Pub e chiudere in maniera memorabile la decima edizione del festival.

Nelle note dei Rondeau de Fauvel rivivono le tradizioni del mondo Bretone e dei Minnesänger del basso medioevo in sinergia con sonorità accattivanti e di grande presa che portano al contatto con un mondo lontano ma estremamente coinvolgente.

In groppa alla creatura del mito l’ascoltatore attraverserà le terre dell’Europa medievale incontrando musiche e tradizioni di ogni luogo, in modo quanto mai emozionante e suggestivo, grazie alla sonorità ammaliatrice di strumenti antichi quali l’arpa celtica, il liuto e la cornamusa, abilmente contaminata da quelli moderni come il basso elettrico, la batteria e i sintetizzatori.

La musica non sarà l’unica protagonista dello spettacolo: per i Celti, infatti, la poesia, la danza e la magia rappresentavano anch’esse delle arti fondamentali e pertanto il concerto della band sarà un tripudio di antichi aforismi, coreografie, giocoleria e mirabili gesta col fuoco.

Michele Mastrotto: hammered dulcimer, piva, flauti, scacciapensieri, percussioni, synth
Claudia Tognacci: voce
Ilaria Fantin: liuto
Eleonora Volpato: arpa celtica
Marco Penzo: basso
Claudio Marchetti: batteria

venerdi 3 agosto ore 18:30 Mortimer Pub
sabato 4 agosto ore  04:00 Palco

http://www.rondeaudefauvel.eu